Brunella Secchiaroli un'imprenditrice di sicurezza - Dolcezza e grinta a capo di un'azienda

Trenta imprenditrici in rappresentanza di milleottocento donne associate alla CNA Rimini, hanno votato la nuova presidente di CNA Impresa Donna di Rimini."Per i prossimi quattro anni vogliamo fare crescere l'importanza delle imprenditrici e fare in modo che i loro bisogni possano diventare centrali ; la nostra missione sara' promuovere la nascita, sostenere lo sviluppo e valorizzare l'imprenditoria femminile e lavoreremo insieme per realizzare progetti ed iniziative per aiutare veramente le donne che fanno impresa"sottolinea la neo presidente (e vice presidente CNA Rimini) responsabile amministrativo di Secchiaroli Elettronica Srl a Rimini, da oltre quarant'anni leader nel settore della sicurezza. Una bella storia di azienda a conduzione famigliare che è diventata una realtà nazionale con trentadue dipendenti.

Come ha vissuto l'investimento di questo ruolo?

Incredula e con grande emozione. Sono fiera di ricoprire questa carica. Mi sono avvicinata a Cna Impresa Donna seguendo i primi incontri, avevo voglia di imparare e sono cresciuta all'interno di questa realtà che è un punto di riferimento per le imprenditrici, per la loro integrazione e per l'affermazione delle risorse. Grazie a Cna Impresa Donna abbiamo promosso la nascita e sostenuto lo sviluppo di alcune imprese, per far sentire meno sole le imprenditrici nell'affrontare i numerosi problemi di una conduzione d'impresa. Gestire un'azienda è tutt'altro che facile. Se poi è una donna a farlo, le problematiche aumentano. Ho superato la mia timidezza ed il gruppo mi ha dato molta forza ed energia.

Chi l'ha sostenuta maggiormente?

La mia famiglia, i miei figli, mio marito e le colleghe di Cna Impresa Donna.

Come inizia la sua carriera all'interno dell'azienda?

Facendo la classica "centralinista".Sono cresciuta e maturata con l'azienda: eravamo tutti molto giovani con un grande spirito di gruppo e tanta voglia di fare. Un'azienda di conduzione famigliare... E' vero! E' nata grazie a mio padre, tutt'ora amministratore dell'azienda, e spero possa proseguire e crescere grazie ai membri della mia famiglia.. di base però, dopo 20 anni di lavoro assieme, posso considerare "di famiglia" anche molti miei collaboratori.

Come ha conciliato il ruolo di mamma e di imprenditrice?

La prima sede era sotto casa. Ho lavorato con il pancione fino alle ultime ore...poi ho subito ripreso a lavorare con pause in cui salivo in fretta in casa per allattare .Oggi, come vede, dietro alla mia scrivania, c'è uno spazio adibito a "sala gioco-studio" per mio figlio che ha undici anni e che, come i due grandi, sta crescendo vicino a me.

Quando è avvenuto lo scatto da piccola azienda a grande realtà imprenditoriale?

La bravura di mio padre e di mio fratello sono state fondamentali...oggi siamo in trentadue.

Che difficoltà trovano le mamme che lavorano?

A mio avviso la più grande difficoltà che le mamme trovano è quella degli asili nido che sono pochi, con orari non flessibili e cari rispetto alla richiesta.

La prima soddisfazione da parte delle imprenditrici?

E' combinare perfettamente lavoro e famiglia: apportando risultati concreti sul lavoro, e partecipando in prima persona ai momenti importanti della famiglia.

Come vivono le imprenditrici questa fase di crisi?

Sicuramente hanno timore in un futuro che tentenna a dare certezze, ma quello che vorrei dire loro è di non lasciarsi abbattere, fare gruppo e condividere le esperienze in modo tale da creare una base solida ora e per i nostri figli dopo.

Una cosa importante che vorrebbe realizzare in questo mandato... Vogliamo fare crescere la rete fra le imprenditrici realizzando progetti che corrispondano alle reali esigenze delle imprese femminili. Il gruppo di Cna impresa donna è diventato una realtà importante in Cna , e vogliamo farlo crescere numericamente, ma soprattutto in termine di contenuti e attività per le imprenditrici. Vi invito a guardare Cont@tto sul sito www.rete-contatto.it , creato dal gruppo delle imprenditrici di CNA per entrare in contatto fra loro favorendo il confronto , lo scambio di esperienze , la collaborazione e lo sviluppo di opportunità di business fra le imprese.

Cosa da sicurezza a Brunella Secchiaroli?

La mia famiglia.

Grazie Brunella, siamo tutti con te!